Presso il nostro showroom
potrete visionare dal vivo un vasto assortimento di accessori per il bagno...
... rubinetterie e prodotti per l'arredo bagno...
...piastrelle e mosaici...
...lavabi...
...mosaici...
...piatti doccia...

Percorso

"Costruire bene per vivere meglio".

Per "Costruire in Bioedilizia" si intende l'uso di metodi edificativi che, attraverso l'impiego di materiali non nocivi ed ecologici, consentono di limitare il consumo di risorse non rinnovabili, riducendo, nel contempo, al minimo l'impatto sulla salute e sull'ambiente.

Alla base della nascita e della grande quanto rapida espansione del settore della Bioedilizia vi è l'evidente finalità di offrire alternative ecologiche ai prodotti tradizionalmente utilizzati nella costruzione o nella ristrutturazione di edifici. Il termine "bio", dal greco "bìos", ovvero vita, è entrato da tempo a far parte del lessico comune: all'inizio impiegato esclusivamente per definire i prodotti di origine biologica, si è poi diffuso fino ad investire anche altri ambiti della quotidianità, compresi quelli che riguardano le nostre abitazioni.

E' importante peraltro sottolineare come per l'opinione pubblica la componente salutistica abbia fatto da catalizzatore nello sviluppo e nella diffusione dell'idea di Bioedilizia; ciò in quanto sotto il profilo della tutela ambientale e del risparmio energetico alcuni segnali di interesse erano da tempo già stati avvertiti anche in altri contesti.

Proprio negli ultimi anni "nell'abitare" (come nel campo alimentare ed in quello farmaceutico) sono emersi molti degli effetti negativi legati all'uso spesso incauto e spropositato dei prodotti dell'industria chimica. Tale consapevolezza ha destato molte preoccupazioni e, conseguentemente, ha comportato un notevole incremento della sensibilità a favore dell'impiego di materiali non nocivi ed ecologici nelle costruzioni.

Il settore dell'edilizia è infatti, nella sua globalità, il maggior responsabile del consumo energetico (in Europa circa il 45% dell'energia prodotta viene utilizzata da questo settore).
La produzione di materiali per costruire determina altresì il dispendio di moltissime materie prime (in Europa circa il 50% delle risorse sottratte alla natura viene destinato all'edilizia) e, conseguentemente, genera anche tantissimi rifiuti.

Da quanto sopra evidenziato si comprende allora perchè l'importanza di vivere in ambienti e abitazioni biocompatibili stia prendendo sempre più piede e stia via via affermandosi anche al di fuori della ristretta cerchia di committenti particolarmente attenti alle problematiche di bioclimatica e bioarchitettura; le tecnologie e le modalità operative di questo settore stanno diventando parte integrante del patrimonio di chi desidera progettare e costruire a regola d'arte.

E se da un lato è vero che la Bioedilizia richiede personale particolarmente specializzato, bisogna sottolineare nondimeno che il costo delle "nuove" tecniche non risulta necessariamente superiore a quello dei sistemi tradizionali, senza contare peraltro che ogni investimento in Bioedilizia si traduce nel tempo in un risparmio concreto: un buon isolamento termico ed un impianto progettato con la giusta attenzione ai consumi consentono infatti di ammortizzare il costo iniziale con il risparmio di energia ottenuto.

Ne consegue che molti produttori di materiali da costruzione, pur continuando a servirsi di metodi industriali che richiedono un largo uso di prodotti chimici e di materie prime preziose, o che necessitano di grandi quantità di energia per la loro lavorazione, stanno cercando di correre ai ripari. Sono oggetto di studio, infatti, soluzioni che tendano a limitare in qualche modo gli effetti negativi dei prodotti "chimici" sia sull'ambiente che sulla salute. Vengono così commercializzati diversi materiali ecologicamente migliorativi.

Altri produttori hanno invece optato per una scelta radicalmente diversa. Essi, ricorrendo alla tradizione e/o cercando di applicare tecniche moderne di produzione, si avvalgono di materie prime di facile reperibilità e che necessitano di poca energia per la lavorazione e che, in ogni caso, non creano rischi per la salute.

Sulla scorta del contesto appena illustrato si giunge quindi a concludere che ha avuto origine un nuovo settore nell'industria dei prodotti per l'edilizia, quello dei materiali da costruzione ecologici, chiamati anche materiali per la Bioedilizia o materiali naturali da costruzione. Questa recente area, come sopra evidenziato, è in una fase di rapida e continua espansione (come del resto lo sono anche gli altri campi del "Biologico") tant'è che anche alcuni colossi dell'industria chimica hanno iniziato a produrre materiali di tal genere.

Occorre infine precisare che i materiali per la Bioedilizia a volte non sono altro che la riproposizione di prodotti tradizionali scomparsi dal mercato con l'evolversi della produzione industriale, e spesso ripresentati con migliorati standard di qualità; altre volte sono materiali altamente innovativi caratterizzati da standard qualitativi talmente elevati da mettere in crisi i concorrenti "chimici" o ad alto impatto.

Oggi l'elenco dei materiali per la Bioedilizia presenti sul mercato è lunghissimo.
SHOWROOM CERAMICA/ARREDO BAGNO
PROGETTAZIONE D'INTERNI
MATERIALI PER L'EDILIZIA
CAMINI TERMOCAMINI BIOCAMINI
LAVORAZIONE FERRO PER CEMENTO ARMATO
TRASPORTO C/TERZI
APERTO...
Lun - Ven   Sabato
Mattino 08,30 - 13,00   Mattino 08,30 - 13,00
Pomeriggio 14,30 - 19,30   Pomeriggio 15,30 - 19,00*
*Solo su appuntamento
AdesitalKNAUF
RIMURALVai al sito Weber - SAINT GOBAIN